Gli incontri che ti cambiano la vita

2 Gennaio 2024

Sono Ivana e sono volontaria ADVAR da circa 13 anni.

Ho dato la mia disponibilità come volontaria di assistenza domiciliare perché desideravo un’esperienza che mi mettesse in relazione con le persone.

Questa scelta è stata determinante e, negli anni, ha modificato il mio approccio ai problemi della vita.

Donare un po’ del proprio tempo agli altri sembra un confine difficile da superare ma vi assicuro che ciò che riceverete è molto di più.

Consiglio a chiunque un’esperienza come quella che ho vissuto in questi anni grazie ad ADVAR perché, veramente, ti cambia nel profondo.

Ho imparato a ridimensionare i piccoli problemi di tutti i giorni e a relativizzare il mio approccio alla vita.

Prima di iniziare l’assistenza sono stata informata sul tipo di situazione che avrei dovuto affrontare e mi sono stati forniti gli elementi necessari per prepararmi alla nuova esperienza. Questo passaggio è fondamentale perché entrare in una famiglia è un momento molto delicato che va gestito con profondo rispetto e attenzione.

Ho bussato a quella porta con umiltà, offrendo il tuo sostegno e restando a disposizione.

Nel tempo ho compreso che la parola aiuto può avere molte sfaccettature: un silenzio accogliente, un caffè insieme o un pomeriggio a giocare con i bambini per permettere alla madre di prendersi del tempo per sè.

L’esperienza del volontario di assistenza mi ha insegnato il grande valore del silenzio. Un silenzio a volte intriso di emozioni e parole non dette.

Per fortuna posso portare tutte queste riflessioni nel gruppo di formazione ADVAR.

E’ quello il luogo dove posso liberare i miei stati d’animo, confrontarmi rispetto al vissuto delle assistenze e ricevere ascolto, indicazioni o consigli.

E’ qui che la mia emotività può trovare la sua espressione più libera, consapevole che tutti siamo qui per il medesimo fine.

Vi saluto con la speranza che le mie parole possano fare breccia nel vostro cuore e aiutarvi ad andare oltre a quella ritrosia che, a volte, ci impedisce di fare incontri che possono cambiare (e migliorare) noi stessi.

Per me è stato così. Lo auguro anche a tutti voi.

IVana, volontaria ADVAR

La storia è pubblicata su Advar Amici n° 72 |
Archivio Magazine
Leggi tutte le storie
Grazie Ivana. Ci hai trasportato dentro un'esperienza profonda.

Ho scelto di dare valore ai valori in cui credo.


Lasciti Testamentari
Solidali

Informati