Festa di Ri.Vo Rimanere Insieme

Rimanere volontariamente insieme e condividere le proprie esperienze con chi sta percorrendo adesso lo stesso cammino di elaborazione del lutto.

Si sono riuniti tutti sabato 16 giugno nel giardino dell”hospice La Casa dei Gelsi” di Advar i volontari di Ri.Vo. Insieme – un gruppo di volontari Advar che, dopo l’esperienza della propria elaborazione, hanno trasformato le ferite aperte dal lutto in feritoie, rendendosi disponibili  per l’équipe, per tutta l’Advar e la comunità con attività ricreative e sociali – e le persone che stanno frequentando Rimanere Insieme.

Erano presenti persone di tutti i gruppi, di Castelfranco e di Treviso, l’équipe dei facilitatori,  i membri di Ri.Vo. Insieme, amici e familiari, per un totale di circa una ottantina di persone. La location era perfetta: il curatissimo giardino dell’Hospice, la disposizione in cerchio per condividere i momenti più intensi, un lauto buffet offerto dai volontari di Ri.Vo. Insieme.

A coordinare l’incontro Giuseppe Allegro di Ri.Vo.Insieme che ha dato via via, in ordine, la parola alla presidente di Advar Anna Mancini, al fondatore di Rimanere Insieme Luigi Colusso e ai componenti dell’équipe. Vibrava nell’aria un vero spirito di accoglienza che ha unito ancor più i partecipanti e che è diventato commozione e gratitudine al momento del lancio di palloncini colorati, ai quali ognuno aveva appeso un cartellino con il nome di un proprio caro. Mentre saliva, quella scia colorata sembrava una autostrada luccicante che univa cielo e terra, viventi e non viventi. Un lasciar andare che diventava via via sempre più presenza nei cuori. Molti si sono intrattenuti anche fino a sera tardi, a festa finita, per condividere amicizia ed emozioni, come nello spirito della grande famiglia Advar.

Paola Fantin di Rimanere Insieme