La sfida continua

Con il contributo di 800.000 Euro abbiamo terminato la componente edilizia. Oggi servono grande energie e forti investimenti per l’avvio e la gestione.

 

Trent’anni orsono siamo partiti con l’assistenza a domicilio: era il 1988.

Oggi abbiamo terminato la nuova ala dell’Hospice, per aggiungere altre 6 stanze alle 12 della Casa dei gelsi – operativa dal 2004 – insieme ad una sala polifunzionale, nuovi ambulatori, uffici, spazi per i volontari…

Con gioia ed orgoglio”, come afferma la nostra Presidente Anna Mancini Rizzotti.

Abbiamo coperto i costi dell’ampliamento, più di 5 milioni di Euro, grazie unicamente ai contributi delle persone. Tra queste la strabiliante donazione di 800.000 Euro ricevuta lo scorso Natale da un benefattore che ci ha chiesto di rimanere anonimo. Il cospicuo contributo ci ha permesso di ultimare i lavori della struttura, che altrimenti si sarebbero dovuti fermare per una seconda volta.   Adesso però la sfida continua, e non meno impegnativa! Lo sforzo economico si presenta oggi di grande entità, perché “ai muri dobbiamo dare vita.

Siamo coinvolti nell’avvio della gestione, con l’arredo delle camere, degli uffici e del parco; con la necessità di assumere un altro medico, quattro infermieri, tre O.S.S., che dovranno seguire un percorso formativo ed un tirocinio per poter operare con le vecchie guardie di esperti, tutti sotto la guida dello storico direttore sanitario dottor Antonio Orlando

Il pensiero disneyano “Tutti i nostri sogni possono diventare realtà se solo abbiamo il coraggio di perseguirli” è una profonda convinzione del Consiglio di Amministrazione e di tutti Noi dell’ADVAR.

Per rendere operativo il sogno, però, abbiamo bisogno della Comunità. Di Voi, cari Amici, che ci avete sostenuto in questi trent’anni e che, ne siamo certi, non ci abbandonerete nel momento di dar vita a quello che insieme abbiamo costruito: l’ampliamento dell’Hospice Casa dei gelsi, un progetto di tutti!

Come sostenere Advar